Itinerario | Trulli, Città bianche e molto altro ...| 8 giorni - 7 notti

Bari, Matera, Lecce, Bari

Conosciuta anche come “Le Puglie”, questa regione è davvero una terra al plurale, un luogo che cela anime diverse, sospese tra natura, storia, tradizione, gusto e spiritualità, da visitare dodici mesi l’anno.

Si comincia da Bari, capoluogo della regione Puglia ed importante porto turistico e commerciale. Lungo il vecchio centro storico il perimetro murario della parte antica custodisce il maestoso Castello costruito da Federico II di Svevia, la grande Basilica di San Nicola, splendido esempio di architettura romanica, che custodisce le spoglie del famoso Santo, la Cattedrale, seconda chiesa per importanza della città, affiancata da un’alta torre campanaria e costruita su precedenti antichi edifici. La città nuova, voluta da Gioacchino Murat, è attraversata dalle strade principali dello shopping, ospita il famoso Teatro Petruzzelli, tempio della lirica di Bari. Dopo Bari, visitiamo Monte S. Angelo che l’Unesco nel 2011 ha deciso di inserire nella world Heritage List quale “Luoghi del potere dei Longobardi in Italia” per tutelare il patrimonio storico artistico rappresentato dai monumenti realizzati sotto il dominio della popolazione longobarda in Italia.  Vieste, e le sue lunghe distese di sabbia dal caratteristico colore, lambite da uno splendido mare in cui si intervallano tratti di costa che ospitano numerose cavità marine. Ed ancora la penisola del Gargano, lo “sperone dello stivale” di fronte al quale si apre la vista delle splendide Isole Tremiti, fra le mete preferite dai visitatori che, ogni anno, scelgono la Puglia come luogo delle proprie vacanze.

Ci si sposta in direzione Trani, con la sua Cattedrale esempio di architettura romanica pugliese che unisce, con armonia ed eleganza, stili di epoche e culture diverse, e verso Castel del Monte, sito italiani che l’Unesco ha inserito nel 1996 nel World Heritage List, costruito da Federico II di Svevia nel XIII secolo, domina, con la sua massiccia struttura ottagonale il piccolo tratto delle Murge occidentali.

Si prosegue per Altamura, nota soprattutto per il suo pane DOP, arroccata su un’altura dell’altopiano, con i torrioni della sua Cattedrale svettanti verso il cielo e Matera con i suoi Sassi, patrimonio dell’umanità, che non si identificano con un monumento ma bensì con un sistema di vita e un modello di sviluppo durato millenni, rappresentano un insediamento urbano unico al mondo. Si prosegue poi verso la zona del sito greco di Metaponto, per proseguire in direzione Taranto con il suo museo nazionale. Da qui, si raggiunge la splendida città barocca di Lecce, la “Firenze del Sud” e una delle città più interessanti della regione per la sua fisionomia architettonica, tipicamente seicentesca. Visita di Otranto circondata dalle possenti mura e dominata dal Castello fatto costruire, nel XV secolo, da Ferdinando I d’Aragona e dalla Cattedrale.

Da qui si prosegue in direzione delle Grotte Castellana per ammirare le sue suggestive cavità sotterranee ed Alberobello, cittadina dell’entroterra barese, che rappresenta senz’altro la capitale dei Trulli che la rendono unico al mondo.

PRENOTA E COMPILA IL FORM