Itinerario | City break Palermo | 4 giorni - 3 notti

Prima città fenicia e romana, poi capitale araba, in seguito conquistata da normanni e svevi, questa è Palermo, un luogo in cui convivono la preziosità arabesca e normanna, il gusto barocco e liberty dei monumenti, palazzi e teatri, ma anche dei giardini e dei mercati. Palermo è il capoluogo della Sicilia. E’ una città dall’aspetto pittoresco, dominata dai marmi policromi delle chiese barocche, dalle cupole arabeggianti, dal coloratissimo mercato della Vucciria, dal quartiere della Kalsa e dai rigogliosi spazi verdi: il Parco della Favorita, quello di Villa Giulia e dell’Orto Botanico.

Le testimonianze più importanti risalgono al periodo arabo-normanno: Il Palazzo Reale (o Palazzo dei Normanni) con la sua Cappella Palatina, custode di mosaici bizantini di rara bellezza, il Castello della Zisa; la Chiesa di San Giovanni degli Eremiti, la Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio (o della Martorana), la Chiesa di San Cataldo, il Ponte dell’Ammiraglio, che attraversava l’antico percorso del fiume Oreto, la Cattedrale di Palermo, il Duomo di Monreale con la straordinaria rappresentazione del Cristo Pantocratore,  luoghi che ancora oggi ci parlano dell’armonica simbiosi della cultura occidentale-islamica-bizantina, eredità culturale di un periodo storico irripetibile nella vita politico-religiosa dell’isola siciliana.

Una visita merita certamente l’imponente Teatro Massimo in stile neoclassico, famoso per gli spettacoli di opera lirica. Attrattiva cittadina è anche il caratteristico Teatro dei Pupi, teatro delle marionette, i cui protagonisti sono da sempre Carlo Magno e i suoi paladini.

Il Museo archeologico regionale “Antonio Salinas” possiede una delle più ricche collezioni archeologiche d’Italia, testimonianze della storia siciliana in tutte le sue fasi che vanno dalla preistoria al medioevo.

Il centro della città è Piazza Vigliena, o meglio i “Quattro Canti”, la piazza ottagonale all’incrocio dei due principali assi viari di Palermo, non lontana da Piazza Pretoria con il Municipio e la fontana “della vergogna”

Da non perdere una passeggiata nei mercati della città come La Vucciria, noto mercato storico di Palermo, o Ballarò, dove assaporare un tipico street food.

Nel cuore dei Palermitani è il santuario di Santa Rosalia, protettrice della città, sul vicino Monte Pellegrino che offre bellissime vedute dall’alto sulla città.

PRENOTA E COMPILA IL FORM